mercoledì 24 aprile 2013

L'ultimo week end insieme a Londra.


Mentre dall’Italia è partito il conto alla rovescia che oggi segna un bel -6 al mio ritorno, io mi sto godendo gli ultimi sgoccioli di questa esperienza. Il fine settimana passato è stato l’ultimo trascorso qui con Lui. Ed è stato piuttosto pieno. Sabato, di buon ora, ci siamo avviati verso Camden Town, un quartiere colorato, ricco di banchetti di tutte le nazionalità che emanano i profumi tipici delle terre di origine. Ad ogni angolo ci si imbatte in gente che suona, che ritrae volti o che dipinge il corpo. Ed è piacevole trovarsi fermi ad ascoltare suonare un ragazzino che ha improvvisato la sua batteria con barattoli e pentole. 


Nel pomeriggio ci siamo spostati a Canary Wharf, per un aperitivo in mezzo ai grattacieli della City. Il sole rifletteva sulle vetrate dei palazzi e l’atmosfera era così brillante da regalarci un vero e proprio spettacolo ad aria aperta, che ci siamo goduti sorseggiando una birretta e sgranocchiando dei pistacchi. Io tutte le volte che vado in questo posto mi incanto, perché secondo me è qualcosa di esageratamente bello e particolare. Questi imponenti grattacieli si innalzano improvvisamente come schegge nel cielo di una Londra tradizionalmente elegante. 


La nostra permanenza in questa zona è terminata con un giretto all’interno della sede di una prestigiosa banca, Barclays, che si trova dentro ad uno dei suddetti grattacieli. Ecco, lasciando da parte il lusso della struttura, io mi chiedo perché il luogo adibito ai colloqui è stato posizionato proprio all’ultimo piano. I divanetti bassi in pelle bianca e i tavolini di cristallo posizionati davanti ad una vista mozzafiato distrarrebbero anche il più concentrato della terra. Bello, bello, ci è piaciuto e io lo guardavo un po’ con occhi sognanti, non tanto il grattacielo quanto un posto di lavoro lì dentro. La serata è proseguita con una cenetta messicana a base di guacamole e burritos in un localino sul lungofiume nella suggestiva zona di Southwark. Ma prima di ritornare a casa non ci siamo fatti mancare una passeggiata lungo il Millennium Bridge, sotto il cielo di una Londra notturna, illuminata e strepitosa.
La Domenica mattina l’abbiamo dedicata al Madame Toussaud, che senz’altro vale una visita ma non i 30 pound a testa di ingresso. Però, considerando che avevo un biglietto omaggio, il prezzo è diventato la metà e quindi il museo ce lo siamo goduti ancora di più. Il pomeriggio, invece, ci siamo scatenati nello shopping. Lui non ama fare spese e solitamente la cosa deve essere il più indolore possibile. Tuttavia, Londra ha avuto il potere di corrompere anche Lui. Allora, voi non ci crederete, ha riempito la valigiaaaaaaa! È impazzito totalmente. Ci siamo divertiti un sacco, Lui che ogni secondo mi chiamava per dirmi che “quasi quasi provo anche questo, che dici?” e “non ti azzardare ad andare nel reparto donne, che ho bisogno dei tuoi consigli e tanto avrai già svaligiato il negozio” e io che mi incuriosivo nel vederlo in questa veste, così preso dallo shopping e dagli “affari” che Londra offre. La sera, poi, ci siamo rilassati di fronte ad uno squisito piatto di noodles thai. 
Lunedì mattina ci siamo svegliati con il sole e per questo abbiamo deciso di andare verso Liverpool street, dove Lui avrebbe preso l’autobus per l'aeroporto, a piedi. Abbiamo fatto una bella passeggiata, attraversando l’imponente Tower Bridge e costeggiando il Tamigi. 


Giunti a destinazione, ci siamo salutati sapendo però che stavolta per rivederci dovremo aspettare soltanto una settimana. Sono felice.

38 commenti:

  1. A-D-O-R-O LONDRA!!!!

    Bellissime foto!! =)

    RispondiElimina
  2. Che bella Cambden :) purtroppo quando ci son stata ho beccato quasi solo pioggia ed era giugno:( felice per te:-) buon rientro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente le giornate di sole qua non sono moltissime, però quando ci sono lo spettacolo è doppio.

      Elimina
    2. ho un premio per te sul mio blog!! :)

      http://blogpercomunicare.blogspot.com/

      Elimina
    3. Ma grazieeeeeeeeee!!;)

      Elimina
  3. Che bel week-end!! mi hai venire voglia di "fuggire" io e lui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto già aspettando la prossima "fuga";)

      Elimina
  4. L'ultima volta che sono stata a Londra avevo 23 anni...dice che è il caso che ci torno??!!;-))

    RispondiElimina
  5. Ho nostalgia io per te!!!!!! Ma sei sicura?!?!?!?!?! ;-)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostalgia c'è, ma al momento sono convinta;) ci voglio provare!

      Elimina
  6. oh mamma, che fitta al cuore! ero lì una settimana fa, anche se ormai era l'ultima sera.. e ho già una nostalgia tremenda!!!
    bellissimo l'aperitivo nella City, mi piace da matti quel luogo e il lungo Tamigi!!! ora spulcio il tuo blog :D

    RispondiElimina
  7. Quando torni continua a scrivere sul blog!!!

    RispondiElimina
  8. Looooove that city!
    kisses pretty!

    RispondiElimina
  9. Camden io l'adoro...dai dai buon ritorno :)

    RispondiElimina
  10. Meraviglia! Adoro Londra (anche se non ci vivrei) e uno dei suoi gioielli è Camden.. non ho trovato nulla di simile altrove sinora.. neppure in America!
    Un abbraccio :)

    pensierinviaggioo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente Camden è davvero particolarissimo. Sul fatto di vivere o meno a Londra, forse tutta la vita non rimarrei nemmeno io ma, vivendo qui, ho potuto cogliere le potenzialità di questa città e cosa essa sia in grado di dare. Tuttavia, la distanza dagli affetti rimane un fattore determinante.

      Elimina
  11. Che bello!!!!
    io alla fine della mia precedente esperienza all'estero non vedevo l'ora di tornare... insomma, quando sai che sei arrivata agli sgoccioli non ti senti più nè carne nè pesce...
    ma l'importante è la tua ultima frase!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo momento mi sento in subbuglio, un pò felice e un pò triste allo stesso tempo. Un mix di emozioni che mi rendono frenetica.

      Elimina
  12. Che bella Londra! E sembra che tu abbia trovato anche un tempo splendido!
    Io in 3 volte che ci sono stata ho trovato sempre il cielo grigio e nuvoloso!^^
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente il tempo si era "aggiustato". Ma le nuvole a Londra sono dietro l'angolo.

      Elimina
  13. Hai fatto bene a goderti gli ultimi giorni "da turista"... credo che a Londra si debba andare necessariamente con una valigia vuota dariempire...nessuno può resistere al richiamo dello shopping lì :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mie valigie parlavano da sole... No comment!

      Elimina
  14. Quanto mi manca londra, porcaccia.
    Credo tu sia sulla via del ritorno, adesso. Chè il viaggio sia buono...

    RispondiElimina
  15. Ciao! grazie per essere passata da me e per i complimenti! Eccomi a ricambiare volentieri! ;D
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. eh Londra... nel mio cuore più di qualsiasi altra città..

    Un abbraccio...
    Lisa

    RispondiElimina
  17. Anche io ho scoperto di apprezzare molto i grattacieli di Canary Wharf e non sono neppure troppo distanti da casa mia. Per quanto riguarda Londra, per adesso ho un rapporto ancora molto difficile... Cerco di non mollare perché anch'io sono testarda, ma a volte è proprio dura per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'inizio quando sono arrivata a Londra mi sono trovata un pò persa, perchè ero sola e non conoscevo bene la lingua. Ma dopo essermi ambientata è stato un crescendo, me ne sono innamorata e ci tornerei domani.

      Elimina